Iscriviti alla Newsletter

ecospotandroid

INSIDE INBOUND MARKETING - Perché oggi per le aziende è fondamentale farlo

Valide strategie di inbound marketing sono propriamente indicate per le aziende, perché consentono di abbattere progressivamente il costo di acquisizione dei clienti, con una graduale riduzione degli investimenti in advertising (outbound).

Un tempo le cose erano più semplici: le aziende avevano più budget a disposizione per le loro iniziative di comunicazione digitale e potevano conquistarsi l’attenzione delle persone investendo grandi risorse in campagne di advertising (la cara vecchia “pubblicità”), su tutti i canali: dai motori di ricerca (SEM) passando dalla email (DEM) sino ad arrivare a siti e portali (Display Advertising). Poco sforzo, massimo rendimento.

 

Diapositive ecospotweb inbound.002

ma cos’è l’outbound marketing?
Il marketing classico è oggi anche definito "outbound marketing" - un marketing che parte dall'azienda e cerca di raggiungere il proprio pubblico.
D'altra parte storicamente non era possibile fare venire à se i propri clienti, almeno non su grandi numeri - a meno di essere ovviamente un negozio.

La pubblicità, il Direct Marketing... tutti strumenti studiati per annullare la distanza tra azienda e persone, per uscire e raggiungere il mercato, il potenziale cliente che magari non ci conosceva e non aveva strumenti per scoprire della nostra esistenza in assenza di nostri cospicui sforzi.

 tutte le iniziative “paid media”, di acquisto spazi pubblicitari hanno iniziato da tempo a mostrare i loro limiti:

  • Fare pubblicità in maniera convenzionale, sta diventando sempre più costoso inoltre in questo settore l’agonismo sta inevitabilmente aumentando
  • L’efficacia nel fare pubblicità tradizionale funziona sempre meno: l’utente assuefatto e distratto è sempre più colpito da ogni genere di call to action


Quanto è utile fare outbound quindi per la piccola/media impresa?

Dipende dal costo effettivo del media in questione, che ritorno ha un cartellone che mi costa al mese 4500€?
Arrivando dritto al punto, il
ROI (return on investment) dovrebbe essere l’unico vero scopo di chi investe in pubblicità.
per ROI non si intende solo ritorno economico ma anche di immagine e visibilità

Diapositive ecospotweb inbound.003

Alla diffusione sistematica di Social Media e del loro corretto uso, ci viene incontro l’abbassamento del costo di smartphone, tablet ed elettronica di consumo.
Le enormi
potenzialità dei contenuti (già ampiamente conosciute e sfruttate da chi si occupa di SEO) consentono non di "andare a prendere i clienti, ma di attirarli a noi”

L’inbound marketing è infatti rilevante per l’utente, e strategico per le aziende.
Una strategia di marketing potenzialmente vincente ed economica si sviluppa su diversi “contesti”:

  • I Social Media controllati dall’azienda e i profili degli utenti
  • I siti esterni (blog, portali, ecc…)
  • Una campagna outbonding economica  a lungo e medio termine (volantini, acquisto di spazi pubblicitari per almeno 6/12 mesi)
  • PR  online
  • Il sito web dell’azienda/Brand affiancato ad applicativi android, iOs e windows phone( mercato che si sta lentamente avvicinando ai volumi Google e Apple)

Attirare l’attenzione attraverso una produzione di di contenuti rilevanti (Content marketing)

 linguaggi e regole SEO friendly ( contenuti pertinenti all’argomento) attraverso sito web, social network  e pubblicità tradizionale a basso costo

 Diapositive ecospotweb inbound.004 

Attirare l’attenzione dei potenziali clienti su tutti i canali (social media, motori di ricerca, settore mobile) fornendo loro informazioni o articoliu di intrattenimento rilevanti, convincendoli  ad entrare in contatto positivamente con il marchio o l’azienda, generando passaparola e interesse:
Una
content strategy – il punto di partenza di qualsiasi iniziativa di inbound marketing – prevede la progettazione, la produzione e la distribuzione di contenuti

 Diapositive ecospotweb inbound.005

Per venire premiati, i contenuti prodotti devono essere:

  • Ottimizzati per i motori di ricerca e per i social media
  • Possedere qualità specifiche in modo da renderle rilevanti per l’utente
  • Rimanere adatti al contesto, essere utili creare informazione, e soddisfare la “fame” di conoscenza della propria utenza.
  • essere credibili, esclusivi e direttamente NON commerciali, istituzionali e generici

    Anche l’approccio inbound deve però avere sempre una “messa a terra” efficace, ovvero prevedere una fase cruciale in cui poter raccogliere i frutti della semina: per questo
    è fondamentale  trovare  la giusta tabella di marcia, in modo da realizzare tutto ciò che si ha intenzione di fare ricordandosi che, trovare il giusto equilibrio senza tuttavia trascurare le nostre principali mansioni, obiettivo che, in teoria, dovrebbe risultare più semplice una volta ottenuti i primi obiettivi ed il loro mantenimento nel tempo (Lead generation, Reputation, Afflusso spontaneo di clienti, conoscenza del marchio e  Routine)

 
Ecospot è specializzata proprio sull’inbound marketing: oltre infatti alla pianificazione di campagne di advertising, Digital Signage e pubblicità tradizionale,  è focalizzata su attività SEO e PR online, oltre a progettare campagne in grado di attirare traffico naturale e spontaneo grazie all’utilizzo di contenuti coinvolgenti.
Sono cose che non sono né facili, né gratuite, tutto ciò comporta sia una serie di competenze trasversali,  sia una forte specializzazione nei diversi ambiti del web marketing ma che alla fine ripagano gli sforzi.

Vi è piaciuto questo articolo? beh è un tipico esempio di Inbound Marketing ;-)

 

Lascia i tuoi commenti

Post comment as a guest

0

Persone in questa conversazione

Questo sito utilizza i cookie per funzionare e fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione.Continuando la navigazione accetti le modalità d'uso indicate nella pagina della privacy. Clicca qui.

  Do il consenso.
EU Cookie Directive Module Information